Ricette

Buono si, ma SUGARFREE!

Una riflessione molto importante a cui dedichiamo ampio spazio durante le nostre lezioni di cucina riguarda l’uso e l’abuso di zucchero bianco all’interno dei prodotti confezionati e la sua sostituzione, nella produzione domestica, con i dolcificanti naturali.

 

Perché scegliere i dolcificanti naturali?

Perché sono ricchi di nutrienti bioregolatori, capaci di modularne l’assorbimento, come oligoelementi, minerali, vitamine ed enzimi.  Forniscono grande energia, stimolando inoltre l’attività del metabolismo. In ogni caso sarà opportuno non eccedere, come per ogni cosa!

Perché un dolcificante possa essere definito naturale, dobbiamo tenere presente di alcuni requisiti: la fonte naturale deve essere facilmente reperibile ed economica; il processo di lavorazione deve essere semplice e riproducibile ed infine, gli zuccheri in essi contenuti, devono essere costituiti da carboidrati semplici e complessi in quantità e qualità ottimali per non creare danni al nostro organismo; il compito di ogni alimento è quello di nutrire a fondo il nostro corpo. 

Il Professor Franco Berrino in una splendida intervista realizzata in occasione di Expo si è così espresso a riguardo: http://magazine.expo2015.org/cs/Exponet/it/lifestyle/franco-berrino.-facciamolo-scomparire-questo-zucchero-

“…Lo zucchero è dannoso non tanto perché fa alzare la glicemia, ma in quanto contiene fruttosio, che ostacola il buon funzionamento dell’insulina, l’ormone che regola i livelli di glucosio nel sangue, permettendogli di entrare all’interno delle cellule, dove viene bruciato per produrre energia. Inoltre, il fruttosio, contrasta la leptina, l’ormone che toglie il senso di fame e ci avverte di non mangiare più se non ne abbiamo bisogno. E ancora “…la questione cruciale è proprio l’intensità del gusto dolce: nell’intestino abbiamo sensori per il gusto che quando arrivano sostanze centinaia di volte più dolci dello zucchero fanno aprire le porte per l’assorbimento del glucosio. Paradossalmente, la glicemia potrebbe salire di più se dolcifichiamo con la stevia -200 volte più dolce- che con lo zucchero.

Qual è il nostro preferito? IL MALTO DI RISO!

Cupcakes al cacao con panna montata all’arancia e vaniglia

Ingredienti per 4 persone:

400 g di farina di tipo 2

60 g di cacao

1 limone

1 bustina e ½ di cremortartaro

1 pizzico di bicarbonato

300 ml sciroppo di riso

230 ml olio di semi di girasole

230 ml acqua
500 gr di panna veg da montare
1/2 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
100 gr di cioccolato fondente a scaglie
la scorza di un’arancia

Procedimento:

1. Preriscaldate il forno a 170°. Unite in una bacinella capiente le parti secche (farina, cacao, lievito, bicarbonato). In un’altra bacinella invece, emulsionate fra loro le parti liquide (acqua, olio di semi, malto di riso).
2. Unite i due composti, mescolando bene con una frusta per evitare la formazione di grumi.
3. Disponete gli stampi per muffin su una teglia. Quindi riempiteli per ¾ con il composto ottenuto e infornate per 20 minuti circa. Sfornate e lasciate raffreddare.
4. Montate la panna: in una ciotola unite la panna liquida alla vaniglia. Con un minipimer iniziate a montare, frullando ad alta potenza per qualche secondo. Una volta raggiunta la consistenza giusta, unite la scorza d’arancia, e mescolate per bene.
5. Versate il composto in una sac a poche e guarnite i cupcakes, spolverandoli alla fine con scaglie di cioccolato fondente. Per ottenere delle favolose scaglie di cioccolato… provate a usare il pela patate! ;)

 

Evidenza Sugarfree